Benvenuti! In un blog indipendente dedicato alla pratica ed al tuning delle mountain bikes e delle bici in generale. Powered by Oiro.

giovedì 7 novembre 2013

OIRO race XT - X01 [PZZ components]

Vi presento una delle mie elaborazioni preferite: il cambio posteriore OIRO race XT - X01, che fa parte dei PZZ components.
Si tratta di un componente della X-series, cioè la eXsperimental-series.



E' un prototipo sperimentale che, a differenza di un altra mia elaborazione (l' XTR OIRO race 01), ha principalmente l’obiettivo di sperimentare nuove soluzioni, utili poi a confluire nelle elaborazioni top della serie OIRO race.
Sarà il colore oro a caratterizzare e distinguere la OIRO X-race, dalla serie top OIRO race che rimarrà color silver.




 
Nel caso dell’ XT - X01 OIRO race, le tecnologie applicate sono le stesse dell’ XTR OIRO race 01.
E cioè:
1. T.D.B.T. (trapano di brutto technology)
2. L.A.M.T. (lima a mano technology)
3. F.T.A.G.G.T. (fibre di titanio a gò gò technology)
4. S.C.G.T. (sabbiatura che ghéba technology)
5. U.L.S.V.T. (un leggero spruzzo di vernice technology)

 

A queste ne ho aggiunte altre 2 inedite:
6. T.D.T. (tut davért technology): consiste nel praticare dei vistosi fori nelle due parti del parallelogramma che rivestono la molle superiore e quella inferiore. Sono state mantenute le parti adiacenti alla piastrina che va a contatto col forcellino e quella adiacente alla gabbia esterna, in quanto tali zone svolgono una funzione di battuta. Eliminarle completamente comporterebbe maggiori giochi nel tempo.
Scopo dei fori? Innanzitutto per alleggerire, poi per avere costantemente sotto controllo lo stato delle 2 molle. In minima parte anche per estetica.
E la ruggine o lo sporco? Le 2 molle vanno trattate con un’antiruggine e comunque vanno costantemente ingrassate. Quanto allo sporco, forse ci sarà da fare un po’ più di manutenzione, ma i fori praticati sopra e sotto facilitano l’uscita delle impurità. In fin dei conti anche la molla centale (sul parallelogramma) è da sempre all’aperto.

7. D.F.T. (double fibre technology): è l’altra novità e consiste semplicemente nell’affiancare 2 diverse fibre, una fibra in carbonio e una fibra in titanio. In questo caso ne ho usate 6 in fibra di titanio e 4 in fibra di carbonio.
Scopo? Ovviamente sperimentale in primis, ma anche per vedere il comportamento dell’accoppiamento tra una fibra tendenzialmente più rigida (quella in carbonio) e un’altra tendenzialmente più morbida (quella in titanio).
La puleggia inferiore (pulley 01 OIRO race) a 11 denti è pure questa frutto del mio reparto R&D. E’ stata realizzata interamente in fibra di titanio e per il movimento utilizza un normale cuscinetto sigillato: non è molto leggera (9 gr.), ma è pur sempre su cuscinetti (perciò grossa affidabilità e longevità).


Cmq ho proceduto così:
- preso un cambio Shimano XT (modello RD-M750) un po’ graffiato, ma perfettamente funzionante, vedi foto;

 


 
- si smonta pezzo per pezzo [tra parentesi il peso originale];

- si pesa ogni singolo pezzo;
- si comincia a trapanare, limare e sabbiare;
- si continua a pesare e limare;
- raggiunto un buon livello, si rimonta il tutto.
 
Ecco il risultato:












Considerazioni sul peso finale:
nella versione base l'XT X01 raggiunge il peso finale di 174 gr. (foto sotto) contro i 245 gr. dell’originale, che non è male; anche perché le prestazioni dovrebbero rimanere invariate.
Sono ben 76 gr. in meno dell’originale! Il cambio è stato alleggerito quasi di 1/4; come se la vostra mtb passasse da 10 kg a 7,5 kg….

Infine nella versione Ultralight si arriva a 169 gr. !!!! (foto sotto), montando entrambe le pulegge Vuelta.

5 commenti:

  1. Ciao scusate il disturbo
    sono di Pavia e volevo chiedervi se le Vs elaborazioni le vendete (e a che prezzi) o sono solo dimostrative. Inoltre siccome sono a digiuno di meccanica volevo sapere se nel caso sareste disposti a installarle (ovviamente dietro compenso). Il tutto nasce dal desiderio di aggiornare la mia Mtb Specialized Ground Control Pro Aim dopo quasi 20 anni di onorato servizio e che parte da un peso di circa 12Kg.
    Vi ringrazio se vorrete rispondermi.
    Buona giornata

    Cordiali saluti
    F.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao,
      mi spiace, ma si tratta solo di elaborazioni personali, ma che
      non ho alcuna intenzione di vendere oggi, nè mai.
      Eventualmente posso aiutare tramite consigli chiunque volesse cimentarsi in tali
      realizzazioni.

      Cordiali saluti.

      Elimina
    2. Complimenti per questa elaborazione estrema di questo cambio. Io vorrei elaborare la mia forcella da mtb ma non saprei come fare. Tu ' hai una manualita' molto alta.

      Elimina
    3. Ciao Alessio.
      Ancora grazie per i tuoi apprezzamenti.

      Elaborare una forcella non è certo facile, data la delicatezza del componente bisogna procedere con molta cautela.
      Qualcosa tuttavia si può fare, come per esempio sostituire la viteria con altra in titanio o ergal.
      Tuttavia in genere il calo di peso sarà ridotto.

      Ti segnalo comunque questa elaborazione su una forcella Sid eseguita dal mitico Scapin:
      http://www.light-bikes.it/forum/index.php?topic=465.0

      Ed un'altra del altrettanto mitico Morris :
      http://www.light-bikes.it/forum/index.php?topic=31.0

      Elimina
    4. Grazie Oiro.

      Elimina